Immagine: Il progetto di pace europea sta realizzandosi (foto: zeitimblick)
Il progetto di pace europea sta realizzandosi (foto: zeitimblick)

Progetto di pace europeo

1. La via democratica alla democrazia!

Lo scenario UE* può essere realizzato come progetto europeo di pace dai cittadini, con e per i cittadini.

 

I cittadini possono iniziarlo su “Our New Europe", e poi attuaro per mezzo di referendum in tutta Europa

I cittadini avranno l'ultima parola in tutte le domande importanti. Le crisi (Brexit, Euro, rifugiati, Ucraina) sono utilizzate come opportunità. Una nuova Costituzione europea sarà elaborata e applicata democraticamente.

  


2. Crisi - opportunità per la nostra nuova Europa!

2.1 Brexit

L'uscita di altri paesi dall Unione europea deve essere evitata! 

  

Il Brexit dovrebbe contribuire a creare un‘Europa prospera, democratica e molteplice, nella quale tutti i paesi europei, compresa la Gran Bretagna, avranno la possibiltà di occupare il posto definito dai suoi cittadini, per esempio anche nel Mercato Comune o nella Zona di Libero Scambio. 

 

2.2 Rifugiati

Un’Unione per i rifugiati europea sarà costituita dai paesi europei consenzienti e rafforzata da accordi volontari con altri paesi europei e con paesi d'origine e di transito dei rifugiati.

 

L'Unione sarà la base di una politica europea per i rifugiati efficace e democratica, che terrà conto delle esigenze e possibilità di tutti i paesi europei come pure dei rifugiati.

 


2.3 Euro

Un'Unione economica, fiscale e monetaria stretta e efficace stabilizzerà, legittimerà e sosterrà l’Euro legalmente. L'Unione sarà diretta da un governo economico europeo e comprenderà pagamenti di trasferimenti, la perequazione fiscale come pure criteri per l’adesione e il ritiro dalla zona dell'Euro. 

 

Tutti i paesi che non vogliono aderire a questa Unione, potranno partecipare al Mercato Europeo Comune o a una Zona Europea die Libero Scambio. La cooperazione economica e commerciale e il libero scambio porteranno prosperità, stabilità e sostenibilità a tutta l’Europa.

 

2.4 Ucraina, Russia, Siria,..

Una politica comune, a geometria variabile, nei settori delle relazioni esterne, della sicurezza e della difesa permetterà all'Europa di giocare il suo ruolo importante, necessario al livello mondiale.  

 

Il conflitto in Ucraina sarà risolto con l’aiuto della Russia e degli Stati Uniti. Il popolo ucraino avrà l'occasione di  decidere in un referendum sul futuro del paese, p.es. per uno Stato neutrale, confederale (decentrale), ponte tra Oriente e Occidente in una grande Zona Europea di Libero Scambio da Reykjavik a Waldiwostok.

 

 

 


3. Costituzione per l'Europa dei cittadini!

 

Un'Europa democratica può realizzarsi solo in modo democratico - con i cittadini. Questa Europa si baserà su una nuova Costituzione che sarà elaborata e adottata da un Consiglio Costituzionale, eletto dai cittadini di tutti i paesi partecipanti, che poi la ratificheranno e la metteranno in vigore in un referendum.

 

Questa Costituzione costituisce la base per la democrazia diretta e per una Comunità di Stati Europei (CSE) flessibile e sussidiaria, a geometria variabile, con un'Unione econmica, fiscale e monetaria politicamente integrata, un'Unione per i rifugiati europea efficace e umanitaria e una politica estera, di sicurezza e di difesa europea comune. 

 

Preambolo

 

“Noi cittadini ci diamo la seguente Costituzione per una

Comunità di Stati Europei (CSE), democratica e diversificata, giusta, forte e prospera, promovendo la pace e la libertà, aperta a tutti i paesi europei:” 

Download
L'Europa dei cittadini
Costituzione CSE.pdf
Adobe Acrobat Document 878.7 KB

4. Cittadini + democrazia: apprendimento per referendum!

 

Cittadini indifferenti e frustrati, sentendosi ignorati dalle Autorità europee, sono la fine di un'Europa comune e del progetto europeo di pace! 

 

Per un'Europa comune di successo e prospera - e dunque per il progetto europea di pace - sono indispensabili milioni di Europei responsabili, interessati, dedicati e entusiasmati!

 

 

Come trovarli? Le esperienze - positive e negative, p.es. in Svizzera e nell'UE, rispettivamente - mostrano: 

  • Nulla può suscitare meglio l’interesse dei cittadini per l’Europa che un referendum decisivo in tutta l’Europa sul futuro dell'Europa.
     
  • Nulla può rafforzare più durevolmente il sentimento di solidarietà tra tutti gli europei, nonché la sagezza, la ponderazione e le competenze democratiche dei cittadini che i referendum fissati nella Costituzione su tutte le questioni chiave d'Europa.
  • Nulla può promuovere l'entusiasmo e l'impegno dei cittadini per la loro Europa di più, che battaglie di votazione periodiche aperte e corrette sull’Europa!
  • Nulla rafforzerà di più la certezza dei cittadini di essere presi sul serio, come europei responsabili da "Bruxelles", che la possibilità di decidere tutte le questioni europei importanti nei referendum paneuropei.
  • Nulla aumenta talmente la frustrazione dei cittadini in Europa come i politici che ignorano, disprezzano, respingono o abusano i referendum per la loro propria carriera. 

Un'Europa democratica e molteplice dei cittadini, con e per i cittadini è la migliore garanzia per tutti i paesi, popoli e culture europei di poter cooperare e vivere insieme in pace, libertà e prosperità.

 

Una tale Europa potrà svolgere il ruolo politico, economico e di mantenimento della pace importante, necessario al livello globale.

Il
 progetto di pace europeo diventerà realtà!