Immagine: Ursula von der Leyen e Greta Thunberg - Panico o "Green Deal"? - Bruxelles, 4 marzo 2020
Panico o "Green Deal"? - Bruxelles, 4 marzo 2020

Cambiamento del clima

1.  Tre strategie per un problema globale

 

Il cambiamento climatico è un problema globale che può essere risolto solo in una cooperazione globale efficace ed efficiente. Tuttavia, esistono differenze d'opinione sostanziali sui rischi, l'urgenza, la fattibilità e l'efficacia delle misure da adottare. - In base alla domanda 10 del questionario sulla nostra nuova Europa, tutti gli europei in tutta Europa sono invitati a scegliere tra le 3 strategie climatiche seguenti:

  1. Apocalisse climatica: - Secondo Greta Thunberg e la gioventù climatica in sciopero scolastico in tutto il mondo, «tutto deve cambiare - ora!» Ci vuole una trasformazione radicale, immediata e totale dell'economia e della società, ma anche dello stile di vita e del comportamento di noi tutti, dalla nutrizione al viaggiare!
    xxxxx
  2.  Avanti come sempre! - Le conferenze annuali importanti delle Nazioni Unite sul clima devono continuare e gli obiettivi ambiziosi dell'accordo di Parigi sul clima devono essere realizzati in tutti i paesi! A questo scopo, l'UE deve assumere un ruolo di primo piano nel mondo, in particolare anche nel settore climatico, con il suo "Green Deal" da molti miliardi di euro che trasformerà l'economia europea per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.
    xxxxx
  3. Alleanza democratica dei cittadini per un programma efficiente ed efficace sul clima globale: Noi europei in tutta Europa ci impegneremo ostinatamente, con tutti i mezzi democratici e a tutti i livelli per una strategia climatica efficiente, decentralizzata, sussidiaria e globale per ridurre massimamente le emissioni globali di gas serra: 
  • Come consumatori - cambiando il nostro stile di vita;
    xxxxx
  • Come cittadini - impegnandoci per una politica energetica e climatica sostenibile e efficace, su ogni livello politico: nella nostra comune, regione, nazione e in Europa;
    xxxxx
  • Come cittadini di questo mondo unico - impegnandoci per un monitoraggio efficiente del clima globale  dalle Nazioni Unite / IPCC, e per un sistema globale di scambio delle emissioni di CO2 e un «centesimo climatico» internazionale dei paesi volontari sulle energie fossili per finanziare un programma globale efficace di protezione del clima con effetti massimi, specialmente nelle aree più povere del mondo.

 

2.  Effetto massimo - cittadini al potere!

 

Nella nostra nuova Europa democratica, svariata, cooperante, prospera e sostenibile (scenario EU* -  progetto di pace)noi cittadini in tutta Europa - disperati, preoccupati e scettici in questione del clima - determineremo la politica europea in materia di energia e di clima nei referendum e quindi contribuiremo considerabilmente alla soluzione della crisi climatica globale:

  1. Il nucleo politicamente integrato della nostra nuova Europa offre ai sostenitori spesso disperati di Greta Thunberg e dei giovani del clima una piattaforma ideale per la realizzazione pratica delle loro esigenze radicali con mezzi democratici.
    xxx
  2. I sostenitori di un leadership dell'Europa particolarmente anche nell'area del clima possono realizzare le loro esigenze  nei referendum, come membri del nucleo politicamente integrato della nostra Europa.
    xxx
  3. Tutti i sostenitori di una strategia climatica globale ottimale possono assumersi la loro propria responsabiltità per il clima in un'alleanza democratica globale dei cittadini, personalmente e a tutti i livelli politici - comune, regione, nazione, Europa e mondo - impegnandosi per una cooperazione europea e mondiale efficace e benefico per il clima, soprattutto nei settori dell'economia, il comercio, i trasporiti, la ricerca e la formazione, come pure per un programma globale con massimi effetti sul clima.

La crisi del clima è un'opportunità per il clima e per la nostra nuova Europa!

La nostra nuova Europa - un'opportunità per tutti gli europei e per il clima!